Tartine di pane integrale ai semi di lino con patè di salmone, avocado e creme fraiche all’aneto

  • Dic 27, 2018

 

Oggi vi voglio lasciare la ricetta delle tartine che ho preparato per questa Vigilia di Natale. Anche se il Natale è passato credo che queste tartine possano essere ancora un’ottima idea di antipasto da preparare per queste feste, come ad esempio per Capodanno.

Ho cercato un nome sintetico per questa ricetta che potesse riassumerne bene il contenuto ma non ho trovato nulla che la rispecchiasse a pieno, così le ho dato un nome articolato 🙂 Eh sì perché questa ricetta di tartine di salmone ed avocado, che potrebbe sembrare scontata e banale, racchiude ben 3 ricette: quella di un pane integrale ai semi di lino, un patè di salmone e una creme fraiche all’aneto.

 

 

Come antipasto per la Vigilia di Natale ha riscosso un successone. Ma soprattutto ne sono rimasta veramente soddisfatta io, perché finalmente sono riuscita a trovare qualcosa dal gusto nuovo!

E’ anche una ricetta perfetta per essere preparata con anticipo. Infatti il mio consiglio è di preparare la sera prima almeno il patè di salmone, in modo che possa riposare tutta la notte in frigorifero.

Il pane può essere preparato la mattina stessa (ma potete prepararlo anche la sera prima, inieme al patè), così come anche la creme fraiche all’aneto, mentre per assemblare le tartine è preferibile attendere il momento di servire.

Per questa ricetta mi sono ispirata ad una terrina di salmone e gamberi che ho trovato sulla rivista inglese ‘delicious‘ e che ho riadattato.

 

Tartine di pane integrale e semi di lino al patè di salmone, avocado e creme fraiche all’aneto

 

Per il pane integrale ai semi di lino:

Ingredienti:

320 g di farina integrale – 180 g di farina 00 – 10 g di lievito di birra fresco (oppure 3 g di lievito di birra secco) – 180 g di acqua – 70 g di latte – 40 g di olio extravergine d’oliva – 2 cucchiaini di sale – 2 cucchiai di semi di lino – 1 cucchiaino di malto d’orzo – farina, per il piano di lavoro

 

Per il patè di salmone:

Ingredienti:

1/2 cipolla – 500 g di salmone fresco (già pulito, senza pelle) – 150 ml di panna fresca da montare – 1 uovo – 1 limone (la scorza grattugiata) – 10 g di aneto fresco

 

Per la creme fraiche

Ingredienti:

125 ml di panna fresca – 150 ml di yogurt greco – 1/2 limone (il succo) – aneto fresco q.b.

 

Per guarnire:

1 avocado maturo – sale nero – succo di limone

 

Procedimento:

  1. Inizia la sera prima  a preparare il patè di salmone: preriscalda il forno a 180° inserendo all’interno una teglia dai bordi alti riempita con acqua fino a poco meno della metà della sua altezza (la teglia servirà per cuocere a bagnomaria la terrina di salmone).
  2. Mentre il forno e l’acqua nella teglia raggiungono la temperatura, prendi il salmone fresco e, dopo aver eliminato tutte le lische, taglialo a tocchetti. Frullalo pochi secondi in un mixer insieme alla cipolla, già precedentemente sbucciata e tritata finemente. Il salmone non dovrà essere completamente frullato, né troppo morbido.
  3. Aggiungi nel mixer l’uovo, la panna e la scorza di limone ed amalgama ancora per pochi secondi. Aggiungi infine l’aneto finemente tritato ed amalgama con l’aiuto di una spatola.
  4. Rivesti di carta forno una terrina che possa andare in forno e versa all’interno il composto di salmone, livellando con la spatola la superficie. Ricopri con carta forno e, facendo attenzione a non scottarti, disponi la terrina in forno, all’interno della teglia con l’acqua bollente, in modo che la terrina sia immersa nell’acqua fino a metà della sua altezza.
  5. Cuoci in forno a bagnomaria il patè di salmone per 35-45 minuti, quindi rimuovi la terrina dal forno e dall’acqua bollente e lascia raffreddare completamente. Una volta a temperatura ambiente, trasferisci la terrina in frigorifero per tutta la notte.
  6. Il mattino seguente prepara il pane: in una ciotola capiente versa le 2 farine e, iniziando ad impastare, aggiungi a filo l’acqua, in cui avrai precedentemente sciolto il lievito di birra, lo zucchero ed il malto. Impastando continuamente aggiungi anche il latte e, una volta amalgamato, anche l’olio. Infine il sale.
  7. Non appena il composto sarà più omogeneo trasferiscilo dalla ciotola su un piano di lavoro infarinato ed impasta per una decina di minuti. Quando l’impasto sarà liscio e leggermente lucido aggiungi anche i semi di lino ed impasta ancora qualche minuto fino a che non saranno ben distribuiti.
  8. Trasferisci quindi l’impasto in uno stampo da plumcake (circa 25 cm di lunghezza) precedentemente oleato. Coprilo con pellicola trasparente, quindi mettilo a lievitare lontano da correnti per circa un paio d’ore (l’impasto divrà raddoppiare il suo volume).
  9. Preriscalda il forno a 180 gradi, poi dopo aver eliminato la pellicola trasferisci il pane in forno e cuocilo per circa 40-45 minuti, finché la superficie non sarà dorata. 
  10. Una volta cotto lasciato raffreddare per circa mezz’ora nello stampo, poi sformalo e lascialo ancora riposare a temperatura ambiente.
  11. Prepara la creme fraiche unendo in una ciotola la panna, lo yogurt ed il limone. Lascia riposare in frigorifero per almeno un paio d’ore. Poi aggiungi l’aneto tritato finemente. Mescola e metti di nuovo in frigorifero fino al momento dell’uso.
  12. Prepara le tartine poco prima di servire. Affetta il pane, ricoprilo con uno strato di patè di salmone, due fettine di avocado già sbucciato, un cucchiaino di creme fraiche, qualche fiocco di sale nero e gocce di limone. Sentirai che bontà!

 

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT