Panbrioche all’uva fragola

  • Set 24, 2021

Ahhh l’uva fragola, così sottovalutata e sottostimata….non vi pare? Nei dolci finisce spesso e volentieri in una focaccia che per carità è la morte sua (come si dice a Roma) ma forse questo frutto dolce e succoso può regalarci di più…voi come l’avete sperimentata?

Io, dopo questa torta mousse all’uva fragola, ho voluto sperimentare la ricetta di questo panbrioche semplicissimo ripieno di uva fragola, adatto sia per una colazione che per una merenda.

A me è piaciuto molto, l’unico difetto che trovo nell’utilizzare gli acini dell’uva fragola sono i semini…se pensate vi possano dare fastidio allora meglio preferire ricette in cui si utilizza la purea di uva fragola, privata dei semini, come nel caso della mia torta mousse, credetemi il gusto è strabiliante!

A me personalmente i semini non hanno dato fastidio ed ho amato il gusto di questo panbrioche così particolare insieme all’uva fragola!

Posso sostituire il licoli con il lievito di birra? Si, come sempre ti lascio il bilanciamento della ricetta: vi basterà sostituire al licoli previsto in ricetta 35 g di farina e 35 g di acqua, da aggiungere al totale della farina e al totale del latte rispettivamente previsti in ricetta. Come quantità di lievito da usare questo dipenderà dal tempo che volete dedicare alla ricetta. Più aumentate le dosi del lievito di birra e più veloce naturalmente sarà la lievitazione. Se vi attestate sui 5 massimo 10 grammi dovreste avere più o meno i tempi previsti in ricetta, ma vi consiglio sempre di monitorare l’impasto per arrivare al raddoppio in prima lievitazione. 

Panbrioche acqua e cacao

Ingredienti:

400 g di farina forte (280 -350 w)

200 g di latte

70 g di lievito madre liquido (licoli), rinfrescato ed usato al raddoppio / triplico

70 g di zucchero 

1 uovo

5 g di sale 

50 g di burro morbido 

300 g circa di uva fragola

zucchero, per la superficie

Procedimento:

  1. Amalgama la farina ed il licoli e impasta in planetaria con il gancio aggiungendo il latte a poco a poco. Unisci anche l’uovo ed impasta fino ad avere un impasto omogeneo (per circa 10 minuti) ed incordato.
  2. Aggiungi lo zucchero, poco alla volta, ed impasta fino ad assorbimento.
  3. Unisci il sale e prosegui ad impastare altri 5 minuti. Quindi unisci a poco a poco il burro a temperatura ambiente, fino a che non sarà completamente amalgamato.
  4. Il risultato dovrebbe essere un  impasto molto morbido ma liscio e lucido, ben amalgamato ed incordato.
  5. Trasferisci l’impasto in una ciotola leggermente imburrata dopo averlo lavorato e pirlato su un piano di lavoro. Copri con pellicola e lascia lievitare ad una temperatura temperatura di circa 26° (a casa va bene anche il forno spento con la luce accesa) fino al raddoppio. La lievitazione potrà durare alcune ore (circa 4-5 ore) e cio dipenderà dalla forza e dall’attività del tuo lievito. E ovviamente dalla temperatura. In alternativa puoi lasciare l’impasto a lievitare a temperatura ambiente (circa 20 gradi) per tutta la notte, circa 12 ore. In questo caso consiglio di monitorare l’impasto periodicamente per verificare il raddoppio.
  6. Una volta raddoppiato, riprendi l’impasto, sgonfialo un po’ con le mani e dividilo in due parti uguali. Forma con ciascuna un rettangolo di circa 25×35. Disponi il primo rettangolo su un piano di lavoro imburrato e ricoprilo con gli acini di uva fragola, come nel video. Ricopri con il secondo rettangolo di impasto sigillando i bordi dei due rettangoli in modo da chiudere all’interno l’uva fragola. Ricopri anche il secondo rettangolo con l’uva fragola ed arrotola il rettangolo dal lato corto. Disponilo in uno stampo da pane in cassetta (di circa 20-25 cm di lunghezza e 10-12 cm di larghezza ed altezza) precedentemente ben imburrato e infarinato, adagiando sul fondo dello stampo la chiusura del rotolo. Copri con pellicola e lascia lievitare nuovamente per circa 2 ore a temperatura di circa 26°, verificando che l’impasto sia cresciuto in altezza fino a 1-2 cm dal bordo dello stampo.
  7. Preriscalda il forno a 175° statico cospargi la superficie del panbrioche all’uva fragola con zucchero e qualche altro acino di uva fragola (che avrai cura di inserire bene nell’impasto) e inforna per circa 1 ora. Dopo 30 minuti potrai coprire l’impasto con alluminio se la superficie è troppo scurita. Sforna il panbrioche all’uva fragola dopo averne verificato la cottura con uno stecchino.
  8. Lascia intiepidire nello stampo, quindi sforma e lascia raffreddare prima di affettare il panbrioche all’uva fragola. 

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT