Plumcake al limone e semi di papavero con l’inzuppo

  • Mag 9, 2020

Era tantissimo tempo che avevo in mente di fare questo plumcake! Ogni anno in primavera mi viene in mente di preparare un semplice plumcake al limone, perché la primavera è proprio il periodo migliore per gustare i limoni. Poi la mia idea di prepararlo passa ogni volta in cavalleria, per chissà quale motivo.

Quest’anno, che c’è più tempo e possibilità (necessità) di stare in casa, ho deciso di provare il plumcake al limone, ed ho voluto sperimentare la versione con i semi di papavero.

Ma vi starete chiedendo (forse) perché l’ho chiamato ‘con l’inzuppo‘?

Forse perché è buono inzuppato? Beh, è il dolce dell’inzuppo non solo perché sarà buonissimo anche inzuppato, ma soprattuto perché lui nasce inzuppato!

Una volta sfornato, infatti, faremo al plumcake una bella doccia calda con uno sciroppo al limone e burro e lo lasceremo così imbevuto nello stampo fino a raffreddamento.

Un po’ il concetto della bagna che utilizziamo per le torte, ma questo inzuppo lo faremo quando il dolce è ancora caldo, e si può utilizzare per qualsiasi plumcake o ciambella o bundt cake, ogni volta che avete voglia di una dose extra di morbidezza e gusto!

Una tecnica che ho visto utilizzare sia per dolci con le arance che con i limoni, e che ovviamente serve a rafforzare il gusto, oltre a garantire una morbidezza estrema, ma che personalmente non avevo mai sperimentato. Facendo un ‘sondaggio’ ieri sui Instagram ho poi scoperto che c’è un tipico dolce inglese, il Lemon drizzle cake, che appunto è a base di limone e burro e viene bagnato con uno sciroppo di limone. Ecco il mio plumcake è una variante di questa torta!

Quello dell’inzuppo è un passaggio che vi consiglio di non saltare, perché è proprio quello che caratterizza questo dolce e lo rende così pieno di gusto e di morbidezza! Non avevo mai assaggiato un plumcake o una torta che sapesse così di limone! I semi di papavero donano una sorta di croccantezza che completa l’equilibrio di questo semplice plumcake.

L’unico difetto di questo dolce è dover aspettare per assaggiarlo!! Ero lì che fremevo per tagliarne una fetta (come i miei bambini davanti alle fragole, vi ricordate?!) e il passaggio dell’inzuppo a caldo è durato per me molto più che dei semplici minuti…! 😉

Io che non sono un’amante dei plumcake, ma preferisco torte e ciambelle e bundt cakes, ho davvero trovato il plumcake che fa per me: e fu così che il plumcake al limone e semi di papavero con l’inzuppo sali per me sul podio del plumcake più facile e più buono che ci sia. Chissà voi cosa ne penserete?

Ecco la ricetta, buon inzuppo!

Plumcake al limone e semi di papavero con l’inzuppo

Ingredienti

(per uno stampo da plumcake di 20×12 cm alla base e 10-12 cm di altezza)

Per il plumcake:

300 g di farina 00

200 g di burro morbido

160 g di zucchero a velo

3 uova a temperatura ambiente

4 limoni bio

20 g di semi di papavero

16 g di lievito per dolci

burro e farina, per lo stampo

Per lo sciroppo (inzuppo):

60 g di succo di limone (circa 4 limoni)

50 g di zucchero

30 g di burro

Per la glassa:

125 g di zucchero a velo

5 cucchiaini di succo di limone

10-15 cucchiaini di panna fresca o latte

fettine di limone, per guarnire

Procedimento:

  1. Per il plumcake: inizia a montare il burro morbido (a pomata) con lo zucchero a velo. Una volta montato ed ottenuto un composto chiaro e gonfio, aggiungi a poco a poco le uova. Ti consiglio di mescolare le uova con una forchetta ed utilizzare una piccola ‘brocca’ o recipiente per versare i liquidi, in modo da poter versare veramente un goccio alla volta. Fai ogni nuova aggiunta dopo che il composto avrà assorbito la precedente. Ed è molto importante che le uova siano a temperatura ambiente per non rischiare di ‘stracciare’ il composto (se ciò dovesse accadere…non disperare: rimedierai con l’aggiunta della farina).
  2. Aggiungi a questo punto la scorza grattugiata dei limoni ed il succo, amalgamando delicatamente con una spatola.
  3. Unisci quindi al composto in più riprese la farina ed il lievito precedentemente setacciati, sempre amalgamando con una spatola.
  4. Da ultimo amalgama al composto anche i semi di papavero, distribuendoli con la spatola.
  5. Versa l’impasto nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato e cuoci in forno a 170° per circa 50 minuti. Fai la prova dello stecchino prima di sfornare.
  6. Prepara ‘l’inzuppo’: 10 minuti prima di sfornare scalda su fuoco dolce il succo di limone, lo zucchero ed il burro, fino a che tutti gli ingredienti saranno sciolti ed amalgamati.
  7. Una volta sfornato il plumcake al limone e semi di papavero, fai dei piccoli fori sulla sua superficie aiutandoti con uno stecchino di legno e versa lo sciroppo su tutta la superficie del dolce, mentre è ancora caldo e nello stampo. Lascia riposare e raffreddare completamente il plumcake prima di sformarlo dallo stampo.
  8. Per la glassa al limone unisci in planetaria e monta lo zucchero a velo insieme al succo di limone e 10 cucchiaini di panna o latte, utilizzando la frusta a foglia (a forma di ‘K’) fino ad ottenere una glassa bianca. Aggiungi altri cucchiaini di panna o latte per ottenere la consistenza voluta (più o meno scorrevole). Versa la glassa sul plumcake e guarniscilo con fettine di limone sottili.

NB: potrebbe non essere necessario tutto il quantitativo della glassa. Se desiderate, dimezzate la dose. Il rischio è solo che in planetaria non riusciate a montare una dose troppo piccola. Il plumcake è peraltro molto buono anche senza glassa, l’importante e fondamentale è l’inzuppo!

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT