Roti sisir – un panbrioche a fisarmonica

  • Mar 6, 2021

Per caso girando su Instagram ho visto un video di questo panbrioche e me ne sono innamorata: il roti sisir. Su google la traduzione dall’indonesiano è ‘pane a pettine’ e direi che in effetti qualche somiglianza con un pettine c’è, anche se io ci vedo più una fisarmonica, che ne dite?

Guardate questo video su Instagram e ditemi 🙂

Assomiglia anche molto ad un altro tipo di brioche, il pull apart bread, anche se di solito questo panbrioche viene farcito e la consistenza è meno sofficiosa…altra differenza è la forma a quadrati mentre qui, come vedrete, si realizzano delle mezzelune, che vengono appunto messe una accanto all’altra a formare una fisarmonica.

In molte versioni io l’ho trovato senza uova ed ho quindi ho voluto mantenere questa caratteristica realizzandolo senza uova. Non so dirvi se questa sia una caratteristica precisa del roti sisir.

Se volete realizzare il roti sisir con il lievito di birra anziché con il lievito naturale in forma liquida (licoli) potrete sostituire quest’ultimo aggiungendo in ricetta 35 g di farina e 35 g di acqua ( che aggiungerete dopo il latte, poco alla volta). Come quantitativo di lievito di birra vi consiglio circa 5 grammi di lib fresco per mantenere indicativamente i tempi di lievitazione previsti in ricetta, fermo restando che andranno ovviamente riaggiustati e che i tempi di un lievitato sono sempre indicativi.

Ingredienti:

(per uno stampo da circa 20-25 cm di lunghezza, 10-12 cm di larghezza. altezza 8 cm)

350 g di farina per lievitati (forte) 

200-210 g di latte 

70 g di licoli  rinfrescato ed usato al raddoppio

80 g di zucchero 

25 g di burro morbido 

15 g di latte in polvere (facoltativo)

1 cucchiaino raso di sale 

Scorza di un limone bio

Burro e farina, per lo stampo

Per spennellare: 

succo di 1 limone

2 cucchiai di zucchero

20 g di burro

Procedimento:

Impasta in planetaria la farina, il licoli, il latte in polvere ed il latte, aggiungendo quest’ultimo gradualmente fino ad ottenere un impasto incordato.

Unisci lo zucchero ed impasta fino ad assorbimento.

Aggiungi il sale e impasta altri 5 minuti. 

Termina con il burro insieme alla scorza grattugiata di limone, inserendolo poco alla volta, lasciando che venga assorbito dall’impasto prima di ogni nuova aggiunta.

Una volta ottenuto un impasto liscio trasferiscilo, dopo averlo pirlato, in una ciotola leggermente imburrata e coprilo con pellicola. Lascia a lievitare ad una temperatura di circa 26 gradi (forno spento con luce accesa) fino al raddoppio (circa 5-6 ore).

Una volta trascorso questo tempo riprendi l’impasto e suddividilo in pezzatura da circa 50 grammi. Forma con ciascuna una pallina arrotondando l’impasto in modo da avere la chiusura rivolta verso il basso. Otterrai 14 palline. Lasciare lievitare coperte con carta forno per circa 30 minuti.

Procedi quindi come nel video che trovi qui su Instagram per creare delle ‘mezzelune’: stendi ciascuna pallina con un matterello a formare un ovale di circa 10 cm di lunghezza, ripiegalo in due (nel senso della lunghezza) per ottenere le mezzelune.

Disponile nello stampo precedentemente imburrato e infarinato, una accanto all’altra, come a formare una fisarmonica.

Copri e lascia lievitare per circa due ore, fino a che l’impasto non sarà cresciuto di circa 2 cm in altezza.

Preriscalda il forno a 170° ventilato e prepara l’emulsione sciogliendo il burro a bagnomaria o al microonde ed aggiungi lo zucchero in modo che si sciolga. Aggiungi infine il succo di limone. Spennella con l’emulsione la superficie del roti sisir.

Inforna il roti sisir per circa 30 minuti, fino a doratura. 5 minuti prima della fine della cottura estrai dal forno il roti sisir e spennellalo ancora con l’emulsione di burro e limone (se nel frattempo si sarà solidificata riscaldala nuovamente). Inforna nuovamente e completa la cottura.

Sforna il roti sisir, sformalo dallo stampo e lascialo raffreddare su una gratella.

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT