Parfait al torrone e passito di Pantelleria: lo ‘sballo’ della mattonella!

  • Feb 8, 2011

Scroll down for English version

 

Diciamo che avevo un torrone avanzato dal Natale. Diciamo anche che, guarda caso, avevo della panna da montare. Infine aggiungiamoci che mi erano avanzate giuste-giuste due dita di uno squisitiiiissimo Passito di Pantelleria (che ci aveva portato Gianluca ‘il Dottore’). Non ci credete?! Giuro che è vero! Allora ho sperimentato questa variante (moooolto golosa!) del classico semifreddo al torrone.

Quest’ultimo è stato il-mio-primo-dolce-natalizio-della-mia-prima-cena-di-Natale-con-Luca-e-la-nostra-famiglia e per questo occupa uno spazietto nel mio cuore (negli ultimi post sto diventando melensa, ma mi riprenderò…). Poi non l’ho mai più rifatto. Ora mi sembra giunto il momento.

Le ricette sul web sono tante. Questa è una rivisitazione di un ‘Biscuit‘ fatto in quel primo Natale e preso a casa di mia cognata dal libro di ricette di Gianfranco Vissani.

 

 

Ecco gli ingredienti:

150 gr di torrone bianco alle mandorle – 100 ml di Passito di Pantelleria – 3 uova – 400 gr di panna fresca – 50 gr di zucchero

Trita finemente il torrone. E qui ti voglio. Io, dopo aver iniziato con il martello a cospargere il tavolo di cucina (e la cucina) di scagliette minuscole i-ne-li-mi-na-bi-li, ho usato il  Bimby…anche per salvaguardare l’incolumità delle mie pupille che se la sono rischiata parecchio! ;-) )) Risultato: una granella eccellente!

Metti il torrone tritato in una ciotola e annaffialo con il Passito. Sentirai che profumo…..!

A bagnomaria monta le uova con lo zucchero, finché non saranno diventate soffici e spumose (10 minuti circa) e poi lasciale raffreddare.

Monta la panna e incorporala al torrone ed alle uova montate. Il tutto molto delicatamente, con  una spatola.

Versa il composto in uno stampo a cassetta (foderato di pellicola trasparente) e lascialo in freezer per almeno una notte prima di tagliarlo a ‘mattonella’ e servirlo…se poi ti vuoi proprio fare del male…allora sì: aggiungici una beeeeella colata di cioccolato fondente fuso. Ahhhhhhh.

Con questa ricetta ho il piacere di partecipare al contest ‘Le ricette con gli avanzi’ di Susanna de Lo scrigno delle bontà in collaborazione con Giallo Zafferano

 

 

Almond Nougat Parfait with ‘Passito di Pantelleria’ 

 

 

 

Suppose I had some almond nougat left over from Christmas. And also I had some fresh cream in the fridge, occasionally. Finally I had a double shot of a delicious Passito di Pantelleria . Do you believe me?! Really…it’s true! What a better situation to prepare a nougat parfait? What a better situation to prepare a nougat parfait? So I decided to try this slightly different nougat parfait with my Passito. Nougat parfait (in italian semifreddo al torrone) was the-first-dessert-I-made-for-my-first-Christmas’-dinner-with-Luca-and-our-families, and that’s why it has a special place in my heart. In the cyberspace I found many recipes for nougat parfait. The original recipe I used for Christmas was a remake of the chef Gianfranco Vissani  ’Biscuit‘. This one, as I said before, is slightly different.

Ingredients:

3/4 cup of white nougat with almonds -1/2 cup Passito di Pantelleria – 3 eggs – 1 cup fresh cream – 1/4 cup sugar

In a bowl combine crushed nougat and Passito. In a ‘bain marie’  beat eggs with sugar until stiff. Continue for approximately 10 minutes until they become soft and fluffy and allow to cool. Then add them gently to the nougat/Passito mixture. Gently fold in whipped cream using a palette knife until blended.

Put the mixture into a loaf pan or freezer mould (line the bottom and sides of the pan with plastic wrap) and level the surface. Cover with plastic wrap and freeze overnight or for several hours until it becomes firm. To serve, turn out the nougat parfait onto a plate. Slice it into equal ‘squares’ (in italian you can say ‘mattonella’ that means floor/wall tile) and place one mattonella into the centre of each serving plate. And then….if you really want to ‘hurt yourself’… serve it with a dark chocolate sauce, drizzling it over every ‘mattonella’.

Wooooowwww.

Enjoy!

RELATED POSTS

6 Comments

  1. Rispondi

    susanna.f22

    febbraio 9, 2011

    veramente goloso e ricercato nei gusti questo semifreddo, complimenti davvero! 😉

  2. Rispondi

    Marilì di GustoShop

    febbraio 9, 2011

    Ho diversi torroni che così possono essere riutilizzati con grande soddisfazione di chi si vedrà arrivare a fine pasto questa delizia quasi lussuriosa…Brava !

  3. Rispondi

    Joanne

    febbraio 10, 2011

    Thank god for leftover torrone! I think I need to ask my parents to buy extra next year so that I can make this!

  4. Rispondi

    ackyart

    febbraio 13, 2011

    Thanks girls, nice to see you here! bye

  5. Rispondi

    Eleonora

    febbraio 18, 2011

    uaaaaa!!!! potrei uccidere per un pezzetto di questo!!!
    ahahah…no, io neanche una mosca ucciderei, ma che buono!

  6. Rispondi

    Lasonya

    settembre 28, 2013

    Review my page; binary options signals (Lasonya)

LEAVE A COMMENT