Cipolla di Tropea in agrodolce

  • Mag 10, 2015

Cipolleagrodolce-web-DSC_1940

Cucinare è vita, cucinare è passione, cucinare è soddisfazione. Non mi stancherò mai di ripeterlo. Cucinare può trasformare una giornata cupa in una solare o, più semplicemente, un momento insignificante può evolvere in un’emozione da ricordare. Comincio a sfiorare la pazzia? Forse. Ma quando ho scottato in padella queste cipolle di Tropea con l’idea di farle in agrodolce e, in pochi minuti, con le accortezze che uso per preparare una caponata, è venuto fuori questo piatto, la bocca mi si è piegata in un sorriso. Nonostante le nausee l’unico gusto che la gravidanza non mi ha sottratto nemmeno per un giorno è quello ‘agro-dolce’: tutte le cose ripassate con l’aceto balsamico, anche nei mesi più duri, erano musica per il mio stomaco. Vai a capire perché!

Quella che lascio qui oggi non è proprio una ricetta, perché davvero troppo semplice, ma la base per arricchire altri piatti, come insalate, panini, secondi piatti o anche primi, perché no?

Se poi la amerete così com’è…allora…non sarete mica incinti??!

[recipe-foody]

Cipolle di Tropea in agrodolce 

Ingredienti 

4 cipolle grandi di Tropea – 2 cucchiaini di zucchero – ½ bicchiere di aceto di vino rosso – olio extravergine d’oliva – sale

 

Procedimento:

Sbuccia le cipolle ed affettale ad uno spessore di ½ centimetro. Saltale in padella a fuoco vivace con un giro d’olio per alcuni minuti. Sfumale con l’aceto, nel quale avrai precedentemente disciolto lo zucchero. Abbassa leggermente la fiamma e cuoci per 5 minuti, mescolando spesso. Aggiusta di sale e togli dal fuoco. Lascia raffreddare.

 [/recipe-foody]

Maggio 11, 2015

RELATED POSTS

2 Comments

  1. Rispondi

    Francesca P.

    Maggio 10, 2015

    Sai che possono sembrare anche petali di rosa e non cipolle? 😉 Colore, bellezza… siamo lì! La magia del cibo… e del cucinarlo con amore! Anche nella semplicità, perchè spesso la chiave è proprio lì…

    • Rispondi

      ackyart

      Maggio 10, 2015

      Non ci avevo pensato! 😉 Sì la chiave è quasi sempre nella semplicità! E’ che no finisci mai di stupirti di quanto possano essere belle le cose semplici…! forse non solo in cucina, anzi sicuramente!!
      Baci

LEAVE A COMMENT